Archivio degli autori

Lavorare in un ambiente fresco e sano

Il lavoro può diventare molto più piacevole se si svolge in un ambiente sano e confortevole. L’organizzazione degli spazi in maniera idonea ed il mantenimento del livello ottimale di umidità e temperatura sono gli elementi che caratterizzano un’ambiente lavorativo confortevole. Lavorare d’estate comporta un maggior dispendio di energia rispetto a quando si svolge la propria attività lavorativa in inverno.

L’ambiente di lavoro infatti è molto spesso un capannone chiuso, i cui spazi interni possono raggiungere temperature elevatissime e notevolissimi livelli di umidità che non consentono di svolgere in maniera agevole e confortevole le mansioni lavorative. L’utilizzo dei raffrescatori adiabatici evaporativi rappresenta un efficiente ed ecologico metodo di raffreddamento degli ambienti lavorativi. La realizzazione di tali impianti inoltre è caratterizzata da un costo molto ridotto rispetto a quella necessaria per la messa in opera di altri apparati di climatizzazione.

Un sistema di raffreddamento economico

I raffreddatori adiabatici evaporati sono realizzati in materiali di alta qualità. Sono assolutamente resistenti e versatili: possono essere utilizzati come sistemi di raffreddamento di capannoni ed impianti industriali di ogni dimensione. Ogni impianto di raffreddamento evaporativo viene progettato su misura al fine di consentirne una perfetta resa.

Una delle più importanti peculiarità di questo tipo di impianti è il basso costo di installazione e quello di gestione e manutenzione ordinaria. Il prezzo di acquisto e di installazione di questi impianti di raffreddamento dell’ambiente sono molto più bassi rispetto a quelli riguardanti i tradizionali sistemi di condizionamento. Inoltre la pulizia e la manutenzione ordinaria possono essere eseguite ad un costo molto accessibile ed eseguendo delle semplici operazioni.

Nelle varie componenti infatti non sono presenti residui addensati di gas refrigeranti e fluidi frigorigeni che sono invece caratteristici dei tradizionali impianti di condizionamento. La pulizia e la manutenzione ordinaria dei sistemi di raffrescamento evaporativi consiste essenzialmente nella verifica che tutti i condotti di passaggio dell’aria siano liberi e che non vi siano interruzioni ed ostacoli al suo transito.

I vantaggi di un sistema di funzionamento ecologico

Il funzionamento degli impianti di raffreddamento adiabatici evaporativi sfrutta un processo naturale ed ecologico: l’assorbimento dell’umidità nell’aria presente in un determinato spazio. L’aria, perdendo una parte consistente del vapore acqueo che contiene, vede una diminuzione della sua temperatura. L’eliminazione dell’acqua, presente nell’aria, attraverso l’evaporazione, genera una perdita consistente di calore che è causa dell’abbassamento della temperatura effettiva e di quella percepita.

L’aria calda, più leggera, sale in alto, quella fresca viene così a posizionarsi a pochi centimetri dal pavimento, all’altezza di uomini e macchine così da garantire il massimo refrigerio. L’impianto di raffreddamento adiabatico evaporativo è stato inizialmente utilizzato per rendere più fresca l’aria contenuta all’interno di grandi capannoni: attualmente viene impiegato nella refrigerazione di locali piccoli e grandi, industriali e domestici.

Il sistema di funzionamento che caratterizza i raffrescatori evaporativi è totalmente naturale e richiede un consumo di energia elettrica molto ridotto rispetto a quello dei tradizionali condizionatori elettrici. Questo tipo di impianto di raffreddamento garantisce un’elevatissima funzionalità anche se le porte dell’edificio, nel quale sia installato, fossero aperte. La garanzia di ottenere elevate prestazioni relative al raffreddamento dell’aria rende questo sistema adatto a tutti quegli ambienti lavorativi che non siano chiusi ermeticamente, quali capannoni, container, piattaforme di scambio.

L’aria presente nello spazio chiuso, adibito all’attività lavorativa, è molto spesso viziata dalla presenza di molte persone che agiscono contemporaneamente e dal pulviscolo e gli altri agenti inquinanti che vengono sprigionati dalle macchine utilizzate nelle lavorazioni. I sistemi di raffreddamento liberano aria fresca ed alleggerita e garantiscono un continuo ricambio tra interno ed esterno della struttura in cui siano impiantati. La salubrità dell’ambiente di lavoro è così aumentata esponenzialmente rispetto agli ambienti nei quali non si utilizzino dei sistemi di raffreddamento.

admin

Cos’è la dieta a zona

La dieta a Zona, detta più semplicemente Zona, non ha nulla a che vedere con le solite diete intese come un periodo di rinunce volte a dimagrire e sempre terminanti con il ritorno al peso iniziale, solitamente con gli “interessi”.

La Zona è uno stile di vita che ha come principale obiettivo il benessere e la salute dell’organismo; la perdita di grasso corporeo è solo una normale e logica conseguenza.
La Zona permette di eliminare definitivamente il grasso in eccesso ma anche la ritenzione idrica. Non prevede l’assunzione di particolari farmaci o integratori, ma utilizza il cibo per combattere malattie quali l’ipertensione, il diabete di tipo 2, le cardiopatie, le dislipidemie, l’artrosi, le dermatiti, la depressione, l’affaticamento cronico, l’infertilità e per molte altre patologie croniche.

Nasce dagli studi del dr. Barry Sears, biochimico specializzato nella terapia del tumore e nel controllo dietetico delle risposte ormonali che, tramite questo tipo di alimentazione, è riuscito a sviluppare un regime alimentare naturale, basato su di un corretto modo di mangiare dal punto di vista ormonale.

Sears ha semplicemente individuato il giusto rapporto tra carboidrati, proteine e grassi che permette al nostro organismo una equilibrata secrezione ormonale, in special modo di Insulina e di Glucagone.

La dieta a Zona è un programma consigliato a chiunque desidera migliorare le proprie performance fisiche e mangiare in modo corretto. Permette di sentirsi più leggeri, forti e vitali, tutelando la salute tanto che è stata inizialmente usata per curare cardiopatici e diabetici tipo II.
Oggi sono ormai milioni le persone nel mondo che godono dei suoi benefici.

admin

Guida per l’acquisto alla lavastoviglie che fa al caso tuo

Lo stile di vita della società odierna è cambiato radicalmente con l’avvento delle nuove tecnologie, le quali rendono più agevole lo svolgimento di attività giornaliere come le faccende domestiche. A tal proposito, fra i diversi elettrodomestici disponibili per i consumatori primeggia per la sua comodità la lavastoviglie.

La lavastoviglie è un apparecchio che permette di lavare piatti, pentole, stoviglie etc, permettendo quindi alle persone di risparmiarsi la fatica di un lavaggio manuale.
Le lavastoviglie si distinguono in diversi modelli a seconda del costo, della grandezza, dell’ uso (che può essere domestico o industriale), etc.

Attraverso questo articolo si cercherà di analizzare le caratteristiche e le informazioni delle lavastoviglie, soffermandosi anche su alcuni modelli, riconosciuti per la loro qualità e performance che potrete vedere anche attraverso il sito “https://www.migliorlavastoviglie.it/”

Come individuare la migliore lavastoviglie per noi.

Sul mercato sono presenti molti modelli diversi, ognuno con le proprie caratteristiche e dimensioni, pertanto il consumatore prima di procedere all’acquisto dà il via alla ricerca della migliore lavastoviglie.

Le caratteristiche da prendere in considerazione per individuare la lavastoviglie che meglio si adatta alle nostre esigenze sono diverse. Per quanto riguarda le misure, e il numero di coperti effettivo che sarà possibile lavare ad ogni ciclo di lavaggio, esistono apparecchi di due misure standard: possono essere di 60 cm o 45 cm; ma è principalmente l’organizzazione interna della lavastoviglie ad incidere sul numero di coperti che sarà possibile pulire ad ogni ciclo.

Nella classifica sulle migliori lavastoviglie, stilata dalla rivista “Altroconsumo”, primeggia Siemens SN636X00IE tra i modelli di 60 cm. Offre ottimi risultati per quanto riguardo il lavaggio e l’asciugatura e essendo dotata di un sistema a risparmio energetico garantisce consumi minori per il consumatore ma allo stesso tempo allunga i tempi di lavorazione.

Altre lavastoviglie della stessa grandezza che offrono comunque buone prestazioni sono: Bosch SMV25AX01E, Beko DIN28221, Electrolux ESL5205LO etc.
Tra i modelli da 45 cm c’è Electrolux TT4452. Garantisce un’ottima qualità di lavaggio e asciugatura, assicura consumi energetici contenuti ed è dotata di un programma che risulta essere efficace contro i cibi incrostati. Anche per quanto riguarda questa lavastoviglie vanno segnalati una serie di difetti tra cui: alta rumorosità, i programmi hanno una durata lunga e in alcuni casi risultano essere poco efficaci.

Altri modelli da 45 cm sono: Whirlpool ADG402, Hotpoint-Ariston LSTF9M124CEU, Bosch SPV40E70EU etc.
Per i consumatori più attenti all’arredamento sono preferibili le LAVASTOVIGLIE AD INCASSO, cioè già presenti all’interno dei mobili della cucina acquistati, così da risparmiare anche spazio. Altra variante invece è la lavastoviglie A LIBERA INSTALLAZIONE che può essere installata dove si preferisce in quanto esula dalla composizione dei mobili della cucina.

Punti da valutare.

Se si punta principalmente a modelli a basso consumo energetico, le migliori alternative presenti sul mercato sono prodotti che appartengono alle classi energetiche A+ (con consumi di circa 1kWh), A++(che consumano circa il 10% ) e A+++( più costosi ma con consumi poco sopra gli 0,8 kWh). Altrettanto importante è la valutazione del consumo idrico, oltre che per un’incidenza in termini di costi, anche per una maggiore tutela dell’ambiente. al momento dell’acquisto, solitamente, la rumorosità dell’apparecchio viene presa in considerazione in misura minore, anche se può rappresentare un elemento di disturbo notevole, soprattutto quando si è soliti fare molti cicli di lavaggio al giorno. è possibile trovare, inoltre, apparecchi con diverse funzionalità che permettono di effettuare lavaggi specifici o di programmarli a determinati orari, o con programmi appositi per le stoviglie più sporche o più delicate.

Pertanto sicuramente la lavastoviglie può risultare un elettrodomestico indispensabile per molti consumatori, grazie alla comodità di caricare le stoviglie e trovarsele pulite in poche ore, evitando di lavarle manualmente. Prima di apprestarsi ad acquistare questo apparecchio è importante prendere in considerazione anche i vari Pro e Contro e le varie caratteristiche dei modelli presenti sul mercato in modo tale da prendere la migliore decisione d’acquisto.

admin

A chi rivolgersi per laminati per l’elettronica di prima qualità

Quando si parla di laminati di prima qualità occorre sempre prestare la massima attenzione all’impresa alla quale si fa riferimento, dato che in base alla scelta finale che viene effettuata è possibile avere l’occasione di entrare in contatto con un’azienda che potrebbe non soddisfare tutte le proprie richieste.

I laminati per l’elettronica, ma non solo, e la loro lavorazione

Come punto importante in merito al tipo di ricerca che deve essere effettuato occorre considerare il fatto che l’azienda alla quale ci si rivolge deve necessariamente offrire una lavorazione ben precisa e fare in modo che il risultato finale possa essere realmente soddisfacente.

Questo significa, di conseguenza, che l’azienda deve offrire una lavorazione ben precisa e garantire il massimo grado di precisione durante la suddetta, facendo in modo che ogni singola imprecisione possa essere del tutto assente e che non si vadano a creare delle potenziali situazioni di disagio nel momento in cui i diversi laminati devono essere adoperati, dettaglio molto importante da non trascurare assolutamente.

Solo in questo modo si ha una prima caratteristica chiave dell’impresa che deve svolgere questo lavoro e alla quale fare affidamento quando occorre acquistare i laminati per operare in un determinato settore,

L’impresa e la varietà dei laminati

Altro genere di caratteristica sulla quale basare la propria decisione finale riguarda, invece, la differenza di laminati che vengono prodotti, i quali devono essere necessariamente unici e allo stesso tempo garantire al cliente un vasto assortimento e un’ampia gamma di prodotti sui quali far ricadere la propria decisione finale.

Pertanto questo significa che la decisione finale non deve essere in alcun modo influenzata dall’assenza di varianti dei prodotti ma, allo stesso tempo, garantire il massimo grado di precisione e soprattutto fare in modo che il risultato finale possa essere reputato come soddisfacente.

Questo non toglie il fatto che ogni singolo laminato debba essere sottoposto a una lavorazione precisa da parte dell’azienda, il cui compito finale è quello di garantire ai clienti la possibilità di poter scegliere solo ed esclusivamente tra strumenti di qualità e avere l’occasione di prevenire delle scelte che possono non essere adeguate a tutte le proprie domande.

Di conseguenza la decisione finale deve sempre ricadere su strumenti che si contraddistinguono per essere professionali e soprattutto per essere dotati di una qualità che riesce a soddisfare tutte le proprie esigenze.

Gli altri servizi delle imprese

Ovviamente bisogna prendere in considerazione il fatto che questo genere di imprese, ovvero quella che si occupa di produrre degli ottimi laminati, dee anche offrire dei servizi aggiuntivi e fare in modo che il cliente possa essere certo della sua decisione finale, evitando che i dubbi di ogni genere possano essere presenti nella sua mente.

Pertanto anche le consulenze, erogate ai vari clienti, assumono una grande importanza e devono essere effettuate con precisione affinché lo stesso cliente possa evitare di rimanere deluso dal risultato finale ottenuto e quindi non possa sfruttare al massimo quel prodotto che intende adoperare nella sua impresa di elettronica e non solo.

Analizzando ogni singolo dato relativo all’impresa è quindi possibile avere l’occasione di ottenere il massimo grado di soddisfazione quando si scelgono i migliori laminati possibili e pertanto è di grande importanza fare affidamento solo sulle imprese specializzate nel settore come, per esempio, Donatigiovanni.it. che si occupa appunto di garantire l’occasione di entrare in possesso di prodotti di prima qualità grazie ai quali si possono raggiungere degli ottimi risultati durante la fase di lavorazione.

Questa impresa offre svariati laminati e permette ai suoi clienti di poter effettivamente avere dei prodotti la cui qualità e abbastanza buona, evitando delle compere che possono essere tutt’altro che utili specialmente per il settore dell’elettronica.

admin

La rivoluzione degli smart watch militari

Uno smart watch di ultima generazione utile non solo per guardare l’ora, fornisce tantissime informazioni per tenere anche sotto controllo la tua salute. È uno speciale dispositivo adatto a tutte le esigenze perché offre tantissime funzioni ed è stato creato per durare a lungo perché grazie al materiale che lo compone non teme nè la polvere nè l’acqua.

Caratteristiche tecniche del dispositivo

Lo smartwatch tattico militare è stato creato per il corpo dei Marines, per assisterli nelle attività più estreme anche grazie alla batteria molto duratura. La ricarica dello Smart watch dura anche 33 mesi senza effettuare nessuna ricarica ed è compatibile sia con iOS che con Android. Le funzioni di cui puoi avere bisogno sono tutte chiuse in un unico elemento:

  • Il cardiofrequenzimetro per tenere sono controllo il battito cardiaco sia riposo che durante un allenamento
  • L’impermeabilità per non temere l’acqua in nessuna situazione
  • Lo schermo a colori per controllare eventuali condizioni particolari
  • I sensori di movimento che monitorano le attività quotidiane
  • L’interfaccia intercambiabile che consente di scegliere quella che più rispecchia il tuo gusto
  • Il vetro di quarta generazione che è molto resistente
  • Notifiche di telefonate, messaggi, Facebook e Instagram perché l’orologio si connette direttamente al tuo telefono e ti avvisa anche con il telefono a distanza.

Monitorate le attività di allenamento

Lo smartwatch militare possiede modalità multiple di allenamento perché precede diversi tipi di allenamento. Grazie alla sua app specifica è possibile monitorare la tua attività fisica e tenere sotto controllo diversi aspetti:

  • Il registro delle attività giornaliere che ti consentirà di monitorare, attraverso la sua app, tutte le attività svolte. In questa maniera puoi creare anche delle tabelle per verificare l’evoluzione del tuo allenamento
  • Il conta passi che ti permetterà di misurare in maniera immediata i progressi dei tuoi passi
  • Il monitoraggio delle calorie bruciate che ti permetterà, grazie al sensore che controlla la frequenza cardiaca e la temperatura del corpo, di avere il numero preciso delle calorie bruciate
  • La distanza percorsa perché, grazie al GPS, consente di definire precisamente quanta strada hai fatto durante l’allenamento all’esterno
  • Le foto perfette perché grazie ad una precisa telecamera permette di fare fotografie bellissime con un semplice pulsante.

Altre particolarità dello Smart watch

Questo speciale smart Watch Militare ha una tecnologia molto avanzata che gli consente di resistere agli urti grazie al corpo in DCL (Driling Carbon Coating) ed al cristallo Gorilla Glass molto particolare sia per la sicurezza che per la
visibilità: anche con un’eccessiva luminosità, infatti, è semplice vedere l’ora. Prevede inoltre una funzione che permette il risparmio energetico e consente alla batteria di durare per moltissimo tempo senza doverla ricaricare.

Questo per facilitare il lavoro dei marines americani ed è stato giudicato il migliore smart Watch nell’anno 2019. Il suo design è allo stesso tempo semplice ed elegante e permette una buona vestibilità sia con abiti eleganti che nella vita di tutti giorni. L’orologio tattico militare è molto utile agli sportivi non solo perché è semplice da usare e consente di monitorare tutte le attività fisiche, ma anche perché è capace di valutare la quantità e la qualità del sonno permettendo a chi lo usa di modificare abitudini e migliore anche la qualità della vita. L’orologio presenta quattro pulsanti che ne semplificano l’uso in quanto ognuno svolge una funzione specifica e particolare: la semplice pressione di uno di essi mette in moto precise azioni che faciliteranno la tua vita.

Non potrai più farne a meno

Lo strumento presentato è la risposta compatta ed elegante a specifici bisogni di tutti: sportivi e non. Fino ad ora un orologio tattico militare non racchiudeva in sé tutte queste caratteristiche. La moderna tecnologia ha consentito di creare questo gioiello di cui non si può più fare a meno. È facile l’acquisto, le spese di spedizione sono gratis e si paga direttamente alla consegna entro 24/48 ore dalla spedizione.

admin

Sparapunti pneumatiche caratteristiche e vantaggi

Le graffettatrici o sparapunti pneumatiche sono degli attrezzi professionali utili per inchiodare vari tipi di materiali. Rapide e affidabili, si differenziano dalle chiodatrici per il tipo di materiale che sparano. Infatti, i chiodi sono sostituiti dalle graffette, che vengono sparate fuori utilizzando lo stesso sistema ad aria compressa.

Le caratteristiche

La sparapunti, come precedentemente accennato, usa un sistema ad aria compressa che la rende in grado di sparare. Un compressore di occuperà di pompare aria nel cilindro per poi lanciare fuori la graffetta ad alta velocità, fissandola su vari tipi di materiali. Ovviamente dovrete sempre porre particolare attenzione a dove mirate perchè le graffette vengono espulse velocemente e possono raggiungere anche i 100 mm di distanza.

Un contatto ravvicinato sbagliato potrebbe ferirvi. Indossate sempre gli accessori protettivi come gli occhiali e i guanti e non puntate mai la pistola graffettatrice contro gli altri o voi stessi. Una manutenzione ordinaria vi aiuterà a tenere sempre in forma l’attrezzo e garantire il suo corretto funzionamento. E’ dotato di un manuale in cui troverete tutte le informazioni su come effettuare riparazioni, manutenzione o semplicemente montaggio e smontaggio. La graffettatrice è corredata di valigetta con cui potrete trasportarla facilmente e senza sforzi. Inoltre, al suo interno, potrete riporre accessori e ricambi negli appositi scomparti.

Modalità d’uso

Usare la graffettatrice è molto facile. Innanzitutto dovrete collegare il tubo della pistola al suo serbatoio o erogatore per poi far passare l’aria necessaria per sparare. Dopodiché, dovrete caricare le graffette nella pistola tramite l’apposita sezione e non vi resta che usare la graffettatrice.

Appoggiate la pistola sul materiale di vostro interesse e pigiate il grilletto per fissare la graffetta. Quest’ultima verrà sparata e si inchioderà nel materiale al di sotto della pistola. Come avrete notato, il procedimento non ha nulla di complesso ma, dovrete fare attenzione solo a mirare e posizionare bene la graffettatrice in modo da avere un risultato finale migliore.

I pro e i contro

Sono tanti i vantaggi che offre una sparapunti. Esegue il lavoro in pochi secondi ed è decisamente più rapido del metodo manuale. Inoltre risulta più stabile e precisa dato che la graffetta viene espulsa con un sistema preciso che vi darà la garanzia di inchiodare con la giusta pressione oltre che dritta.
Di conseguenza il tempo di lavoro si riduce mentre la produttività aumenta e con essa si abbassano i costi di lavoro.

E’ adatto per svariati tipi di materiale ed è di facile utilizzo. La linea di graffettatrici pneumatiche prodotte da AR Srl hanno un design unico nel suo genere che le rende belle ed accattivanti.
Sembra ormai superato il vecchio metodo manuale e sembra che usare la pistola graffettatrice non porti a nessun svantaggio. Unica pecca è data dalla pericolosità che si potrebbe venire a creare se l’attrezzo viene usato in modo scorretto e causare un incidente sul lavoro. Le piccole graffette potrebbero facilmente farvi male se eseguite il lavoro con distrazione. Ricordate di utilizzare gli appositi accessori di protezione.

La distribuzione

Le sparapunti pneumatiche vengono distribuite in tutta la penisola ed anche in molti stati esteri. La AR Srl da anni si contraddistingue per la sua professionalità e qualità dei prodotti ed offre una vasta gamma di graffettatrici, per tutti gli usi e per tutte le fasce di prezzo. Per acquistarla potete collegarvi al sito ufficiale e richiedere un preventivo. Un operatore vi ricontatterà nel più breve tempo possibile e vi darà tutte le informazioni che vi serviranno per procedere all’acquisto.

admin

I bikini perfetti per l’estate

Ella by Fiorella e un’azienda che da più di trent’anni produce di beachwear interamente italiani che puntano a far sentire a proprio agio ogni donna.

STORIA DEL BIKINI:
Come tutti sanno, il bikini è il costume da bagno che ha rivoluzionato la moda da mare, infatti è uno dei capi più acquistato durante l’estate proprio per la sua estrema comodità e bellezza. Il costume a due pezzi esisteva già all’epoca dei greci e dei romani, solo che negli anni ovviamente ne sono stati inventati di tutti tipi in modo che ogni donna potesse trovare il bikini più adatto a lei e che più la gratificasse.

VANTAGGI E SVANTAGGI:
Come ogni cosa, anche il bikini ha degli aspetti positivi e altri negativi. Sicuramente fra i vantaggi troviamo la possibilità di abbronzare quasi del tutto il corpo, infatti quello dell’abbronzatura è un problema che subentra ogni qual volta si opta per un costume intero, inoltre esistono vari tipi di bikini specialmente per quanto riguarda l’allacciatura… esistono quelli con i laccetti, quelli che si legano al collo e quelli che si allacciano come un vero e proprio reggiseno; il fatto che il costume a due pezzi sia così personalizzabile lo rende sicuramente uno dei capi più apprezzati dalle donne!

Al contrario, c’è da dire che alcune persone non amano questo tipo di costume perché magari a volte gli è capitato di perdere uno dei due pezzi in acqua… quando si parla di bikini, essendo un costume a due pezzi appunto, bisogna per forza fare un minimo di attenzione a quando si allaccia per evitare inconvenienti simili! Un altro motivo per cui alcune donne potrebbero non amare il bikini è perché non si sentono a loro agio in quanto il costume a due pezzi lascia intravedere la maggior parte del corpo… ecco, questo è un mito da sfatare! Non è assolutamente vero che chi ha un fisico curvy non possa indossare il bikini, bisogna solamente provarne diversi e capire quale si addice maggiormente ad un fisico del genere, così da non ridicolizzarlo ma al contrario, esaltarlo.

TIPI DI BIKINI:
Sul sito di Ella by Fiorella si possono trovare davvero tanti bikini mare con una svariata scelta di fantasie. C’è la fantasia “lemons” che prevede un costume da bagno con dei limoni, fantasia tornata molto di moda che trasmette un senso di freschezza e spensieratezza grazie alla prevalenza del giallo che è un colore molto vivace e solare, la fantasia “butterfly” che rappresenta tante farfalle colorate così da rendere il bikini molto sbarazzino e curioso, quella “chili peppers” che come si può dedurre dal nome, rappresenta tanti peperoncini in modo da rendere anche questo bikini molto sbarazzino e se ben indossato, perché no, anche molto piccante e infine c’è la fantasia “luxury” che dona al bikini quel tocco di eleganza così da rendere fashion qualsiasi persona lo indossi.
Ovviamente l’azienda prevede costumi da bagno sia da donna che da bambina e in entrambi i casi, si possono scegliere le fantasie che più si preferiscono.

Quindi, si può dire che Ella by Fiorella è una delle migliori aziende italiane per quanto riguarda il beachwear e perciò sul loro sito o nei vari punti vendita si può sicuramente trovare il costume da bagno perfetto per l’estate!

admin

Hoverboard: come reinventare la ruota ( e il trasporto)

Spesso si dice non essere necessario reinventare la ruota, perchè qualcuno lo ha già fatto prima di noi.
Non è questo il caso degli Hoverboard, gli oramai diffusissimi scooter auto-bilancianti che hanno invaso il mercato reinventando, appunto, il modo di spostarsi.
Spesso si compie l’errore di giudicare questo prodotto come destinato a un pubblico under 18, senza però rendersi conto che alcuni modelli ad alta autonomia sono un vero e proprio mezzo di trasporto economico ed ecologico. Questo fattore www.migliorhoverboard.it lo sa molto bene, ecco perché si potrà trovare un assortimento degno di nota in grado di soddisfare anche i più esigenti.

Dragon Hoverboard con ruote 6,5 pollici.

Dotato di pneumatici antiforatura da 6,5 pollici (che ricordiamo essere la misura più piccola) questo piccolo concentrato di tecnologia unisce sicurezza e versatilità.
La sicurezza è garantita dal sistema di stabilizzazione automatica che, nonostante la velocità di punta di poco superiore ad altri modelli in commercio, non perde mai un colpo, e dal sistema di illuminazione a led che permette la circolazione anche in condizioni luminose sfavorevoli.
La versatilità è garantita dal bluetooth, funzione in questo caso non dedicata solamente alla trasmissione di brani musicali agli speaker integrati, ma anche al controllo dell’autonomia ed altri dettagli tramite app dedicata sviluppata sia per Android che Ios.

Itekk Hoverboard 6.5 pollici Carbon Fluo Plus: per non passare inosservati.

Se vorrete unire alla comodità di questo mezzo di trasporto la possibilità di farvi notare, il Carbon Fluo Plus della Itekk farà al caso vostro.
Scorrendo difatti le pagine di www.migliorhoverboard.it, vi potrete imbattere in questo modello dotato di ruote da 6,5 pollici, che ha nell’estetica appariscente il suo punto forte. Realizzato in fibra di carbonio, che lo rende leggero e resistente, ha un design da “corsa”.
Ma l’attenzione per i dettagli non si ferma alla parte estetica. Notevole l’assicurazione inclusa con la compagnia AXA, che con un massimale di €5000, copre i possibili danni provocati a bordo dell’hoverboard, ma garantisce anche un’efficiente assistenza medica in caso di infortunio del conducente dello scooter.
Completano il quadro “sicurezza” la presenza delle certificazioni CE, R0HS, UL2272.
Velocità massima 15 km/h, autonomia 15 km, sensori di stabilizzazione Touch Technology, precisi ed efficienti sono solo alcuni dei punti che contraddistinguono questo modello.

GeekMe 6,5 pollici: luci su due ruote.

Un altro modello di scooter che non vi farà sicuramente passare inosservati, è il GeekMe 6,5” grazie alla sua illuminazione LED presente anche sulle ruote, e che in condizioni di scarsa luminosità, farà sembrare che lo scooter lasci la scia.
Due motori da 200 watt cadauno, adatto per pendenze fino a 10°, autonomia 7 km e velocità di punta 10 km/h sono le caratteristiche che, unite al bluetooth per trasferire musica agli speaker integrati di buona fattura, lo rendono ideale per un pubblico giovane. Un’ulteriore menzione va fatta per i particolari sensori di auto-bilanciamento che grazie alla loro precisione, permettono evoluzioni più articolate sempre in massima sicurezza e stabilità dell’apparecchio.

admin

L’importanza dei sogni: a cosa servono e perché fanno bene alla salute

L’importanza dei sogni: a cosa servono e perché fanno bene alla salute

Il sogno è presente fin dalla nascita della specie umana e, nel corso della storia, è stato soggetto a varie interpretazioni: divinatorio, premonitore, messaggero incognito di emozioni legate al nostro inconscio. Il sogno rappresenta ancora un campo da esplorare, accrescendo così  la curiosità di conoscerne la vera funzione. I sogni contribuirebbero però a ridurre ansia e stress, a riordinare i ricordi e rafforzare la memoria, inoltre, come affermava Sigmund Freud all’inizio del Ventesimo secolo, attraverso i sogni è possibile indagare la psicologia e l’inconscio degli individui. Scopriamo allora perché i sogni fanno bene alla salute, ma anche perché ci capita di non ricordarli.

Cosa sono i sogni e a cosa servono

I sogni sono la rappresentazione mentale di particolari stimolazioni bioelettrochimiche interne, che si producono a partire dal tronco encefalico. Il sogno può essere anche definito come una sorta di antico linguaggio che si esprime per immagini e sensazioni, che spesso però si presentano in modo poco comprensibile o bizzarro. Questa stranezza è dovuta spesso alla difficoltà ad interpretare questo linguaggio, che il più delle volte non è esplicito. Durante il sonno partecipano quindi entrambe gli emisferi cerebrali: il destro è responsabile dell’introduzione di quegli elementi che rendono il sonno “strano”, mentre l’emisfero sinistro avrebbe il ruolo di organizzare l’attività mentale dando una certa logicità ai contenuti. Un sistema che lavori in questo modo, sembrerebbe non avere alcuna utilità dal punto di vista logico/razionale ma, da un punto di vista creativo, il sogno permette delle connessioni impensate e ricchissime. Il linguaggio dei sogni, si presta poi a esprimere affettività, conflitti e rappresentazioni interne, delle figure significative della propria vita.

In quale fase del sonno sogniamo?

Il sonno si divide nella fase Rem in cui si ha un’intensa attività cerebrale caratterizzata da rapidi movimenti degli occhi (Rapid eyes movement)  e da una immobilità muscolare, e dalla fase Non Rem che si divide in quattro stadi in cui c’è una differente attività cerebrale: addormentamento, sonno leggero, sonno profondo e sonno molto profondo. Per anni si è creduto che il sogno fosse limitato alla fase Rem, ma è presente anche in altri momenti del sonno, anche se con modalità diverse. Al sogno Rem appartengono però quelle attività oniriche in cui troviamo percezioni visive e uditive in assenza di stretti rapporti spazio-temporali: in questa fase, è più facile ricordare i sogni, se veniamo svegliati. Un’attività mentale simile si può riscontrare anche nel primo stadio del sonno Non Rem, ciò indica un florida attività onirica sottostante.

Il sogno rafforza la memoria e ci libera dall’ansia

Da sempre gli studiosi si interrogano sul ruolo che i sogni hanno per la nostra mente e quindi sulla reazione tra cervello e fase onirica. Il sogno nella fase Non Rem rafforza la memoria, mentre durante la fase Rem ha il ruolo fondamentale di riorganizzare i ricordi, archiviandoli, così da permettere un confronto tra vecchie e nuove esperienze. In questo modo la mente elimina anche il superfluo, evitando di intasare l’archivio generale che è la nostra mente. Sognare ci aiuta anche a ritrovare un equilibrio psichico allontanando ansia e stress: i problemi e le paure vengono rappresentati da immagini oniriche. La salute emotiva trova il suo particolare scenario proprio nel sogno, quando siamo completamente incoscienti. In questo modo ci troviamo a guardare in faccia le nostre paure, oppure ci appaiono sotto forma di figure metaforiche.

Perché non ricordiamo tutti i sogni

E se invece non ricordiamo i sogni? Freud avrebbe attribuito questa condizione a una censura onirica, ma spesso, il motivo dell’oblio onirico è causato da uno scarso interesse del soggetto a ricordare i propri sogni. L’attività onirica, proprio a causa delle sue bizzarre caratteristiche, non può essere consolidata stabilmente nella memoria: ciò richiede quindi un vero sforzo per richiamare i ricordi. Non avere memoria di ciò che si è sognato può essere anche sintomo di un congelamento interiore, legato a una vita affettiva interna molto inibita. Cosa fare per ricordare i sogni? La prima cosa da fare al risveglio è scrivere oppure disegnare quanto ricordiamo del sogno, così da provare a ricostruirlo.

Sogni ricorrenti o spaventosi: perché li facciamo?

I sogni ricorrenti sono il segno di un evento molto intenso che ci ha turbato: chi ha subito un trauma, quindi, tende ad avere sogni ricorrenti. Ciò perché il nostro cervello cerca di metabolizzare un’esperienza dolorosa, che non può essere incanalata in un solo sogno. Il sogno ricorrente si presenta con una certa frequenza e la sua struttura può essere fissa o variare, mantenendo però un unico elemento che ritorna sempre. La frequenza e il carico di emozioni che ne deriva, sono proporzionali all’urgenza del problema, che si presenta a livello onirico e che magari è ignorato a livello cosciente.

Anche i sogni spaventosi o paurosi ci invitano a porre l’attenzione su noi stessi e, in questi casi, bisogna capire la reale gravità della situazione: se dopo il sogno siamo molto turbati, è consigliabile contattare uno psicoterapeuta esperto, che potrebbe aiutarci a capire l’origine di questi sogni. Individuare la causa diventa quindi il modo per concedersi sonni tranquilli.

Fonte: L’importanza dei sogni: a cosa servono e perché fanno bene alla salute

admin

Storia e curiosità sul Verano

Il cimitero comunale monumentale Campo Verano, meglio noto come Verano, è il più grande cimitero monumentale italiano; misura 83 ettari ed è il principale cimitero romano, situato nel Quartiere Tiburtino, vicino alla basilica di San Lorenzo.
Il nome “Verano” viene dall’antico campo della gens senatoria dei Verani ai tempi di Roma repubblicana.

Ormai attorno al verano si sono create innumerevoli agenzie funerarie come ad esempio Verano Servizi.

La storia antica

L’agro Verano è stato da sempre luogo di sepoltura, infatti oggi è possibile vedere al suo interno le catacombe di Santa Ciriaca e vi è, inoltre, la tomba di San Lorenzo, accanto alla quale sorsero la basilica e il convento.
Il primo passo per l’istituzione del cimitero come lo conosciamo oggi fu mosso da un progetto di Giuseppe Valadier, durante il regno di Napoleone, essendo stato varato l’editto di Saint Cloud, il quale prevedeva che la sepoltura dei defunti dovesse avvenire al di fuori delle mura cittadine.
Successivamente un nuovo progetto di Virginio Vespignani conferì al Verano un’organizzazione definitiva e fu ampliato con altri terreni e fu costruito in questo contesto l’ingresso con le quattro grandi statue che precedono un quadriportico.

La storia moderna

Anche Roma Capitale ha contribuito alla crescita del complesso, inglobando terreni espropriati; tale ampliamento si è fermato negli ’60, poiché entrò in funzione il Flaminio, l’altro grande cimitero romani.
Il 19/7/1943 vi fu il primo grande bombardamento di Roma che colpì anche il Verano: a subire danni furono il quadriportico, il Pincetto, il sacrario militare e il deposito comunale, oltre al crollo ben più importante delle mura di cinta alla destra dell’ingresso, che uccise alcune persone che vi avevano cercato riparo. Le tombe maggiormente colpite dalle bombe furono quella di Petrolini e quelle della famiglia Pacelli.

Le opere più importanti

Il Verano, con la sua storia secolare, conserva tra i defunti un considerevole patrimonio artistico, tanto da essere nati dei veri e propri itinerari per la visita del cimitero. Tra le più importanti ricordiamo:

  • la tomba della cantante lirica Claudia Muzio, su cui è stato fatto un bassorilievo di Pietro Canonica;
  • la tomba di Emilia Filonardi Lombardi, realizzata dal marito Giovanni Battista Lombardi, che la ritrae nel suo ultimo addio alla famiglia;
  • l’opera di Enrico Tadolini dedicata a un pilota morto molto giovane per la patria;
  • gli “angeli del dolore”, sculture di diversi artisti che si possono ammirare in giro per il cimitero.

 

admin