Category Archiveigiene

Parliamo di spazzolini: ecologici, da viaggio, per bambini

Nel variegato mondo del merchandising per la cura e l’igiene orale, districarsi nella scelta di un “banale” spazzolino da denti non è , poi, così banale. La scelta non si limita solo tra lo spazzolino manuale e quello elettrico, ma all’interno di queste categorie scegliere tra quelli più ecologici, oppure quelli più adatti per viaggiare o quelli più idonei per i bambini. Saper scegliere lo spazzolino giusto al momento giusto significa anche sapere come lavarsi i denti in ogni circostanza.

Quali sono gli spazzolini da denti ecologici?

La crescente consapevolezza ambientale e l’esigenza di adottare misure sempre più efficaci per combattere il degrado ambientale spinge un numero sempre più grande di persone a prediligere anche nella propria igiene orale l’uso di spazzolini ecologici biodegradabili. I materiali plastici con sui sono fatti la maggior parte degli spazzolini sia elettrici che manuali aggravano l’inquinamento e sono difficili da riciclare; per questo, le persone prediligono tornare alle origini dando il primato agli spazzolini in legno per diverse ragioni:

  • Sono realizzati in bambù con setole naturali derivate dai maiali;
  • Sono interamente biodegradabili e compostabili;
  • Sono venduti in confezioni di cartone riciclabile o senza imballaggio;
  • Sono pratici ed efficaci come i comuni spazzolini.

La maggior parte degli spazzolini ecologici sono prodotti in Europa, a differenza della stragrande maggioranza in commercio provenienti dall’Asia. In Italia, gli spazzolini ecologici sono prodotti da Spazzolificio Piave e da Kompass. In Francia, la principale ditta produttrice è la Brosserie Française he commercializza sotto il marchio Bioseptyl che produce l’intera gamma di prodotti per l’igiene orale rigorosamente eco-compatibili, riciclabili e made in France.

Gli spazzolini da viaggio e per bambini: come scegliere

Una corretta pulizia della bocca prevede costanza e regolarità; ciò significa che – secondo le prescrizioni dei dentisti – non si dovrebbe mai trascurare la pulizia anche quando si è fuori casa o in viaggio; da qui, l’esigenza di munirsi di un comodo e pratico spazzolino da viaggio. Per la scelta di uno spazzolino da viaggio basta lasciarsi guidare da due criteri:

  • La praticità, optando per modelli richiudibili comodi da riporre in una trousse o in valigia;
  • La custodia, è bene scegliere modelli richiudibili dotati di cappuccio o custodia protettiva per preservarne l’igiene e mantenere la testina pulita.

In commercio esistono moltissime tipologie di spazzolini da viaggio, l’importante è scegliere quello con le setole (morbide, medie o dure)  con cui si è abituati normalmente a pulirsi i denti. Inoltre è sempre bene affidarsi allo spazzolino personale e non utilizzare quelli forniti in dotazione da alcuni hotel perché provvisti di setole troppo dure e generalmente di qualità scadente.

Per quanto riguarda l’igiene orale dei bambini – premesso che anche ai lattanti si devono lavare “i denti” o meglio le gengive delicatamente e con apposite salviette – la scelta dello spazzolino deve adattarsi alle loro esigenze. Lavare i denti da latte serve principalmente a insegnare la regolarità e la quotidianità di una sana abitudine; lo spazzolino deve, innanzitutto, adattarsi alle dimensioni della bocca di un bambino, le setole devono essere morbide per non rovinare lo smalto e il manico deve essere ergonomico e anti-scivolo per una presa salda. Per invogliare i bambini a seguire la pratica quotidiana della pulizia dei denti è consigliabile scegliere spazzolini dai colori e dalle forme vivaci o decorati con i loro personaggi preferiti dei cartoni animati: in commercio ve ne sono diversi, di varie tipologie e tutti molto allegri e divertenti.

Pulizia professionale per la camera dell’albergo

La pulizia approfondita delle stanze è un servizio offerto da alberghi e strutture turistiche similari che offre al cliente un ambiente salubre e pulito nel quale egli può trascorrere del tempo. Periodicamente il personale si impegna a pulire a fondo le diverse stanze della struttura, infatti la polvere e lo sporco si accumulano continuamente nonostante le diverse pulizie settimanali.

La pulizia completa però non è un lavoro che può essere fatto giornalmente in quanto comprende operazioni manuali quali pulizia dei soffitti, dei mobili, delle pareti, dei lampadari, lavaggio tappeti e tende, rovesciamento materassi, sostituzione copriletto e copridivano, lavaggio e sostituzione asciugamani ecc; operazioni che necessitano di numeroso tempo, quindi la pulizia delle camere di alberghi completa viene effettuata secondo uno specifico programma gestionale diretto dall’albergo o dall’impresa turistica.

Tale programma gestionale è peculiare di ogni albergo, ciascuno infatti possiede caratteristiche diverse in funzione della frequenza, la periodicità, la tipologia di albergo, la metratura delle stanze e il livello qualitativo dell’azienda dettato dal numero di stelle.

Operativamente l’albergo chiede al personale atto a pulire le camere di preoccuparsi di pulire ogni giorno le camere dei piani con opere di routine e pulizia quotidiana, oppure chiedere di aggiungere ogni giorno alla pulizia di routine una operazione manuale aggiuntiva per ogni camera.

Durante i periodi di alta stagione il personale non può riuscire ad effettuare una pulizia di routine ed una pulizia a fondo e accurata in quanto l’affluenza allo stabilimento è molto elevata, pertanto, è richiesto più tempo. Quindi la pulizia profonda viene per lo più effettuata nei periodi di bassa stagione occupazionale, cosi facendo è possibile lavorare con calma in ogni camera, senza danneggiare i clienti presenti, inoltre è più facilmente possibile la rotazione delle camere.

La pulizia di camera d’albergo quindi è una operazione manuale che occorre però saper gestire tramite schemi organizzativi sulla base di periodi e necessità.