Lo strumento che rende l’aria più pulita

In questo momento molto delicato caratterizzato dalla presenza del virus pandemico Covid-19, sentiamo spesso parlare di purificatori d’aria. Sapete di cosa si tratta?

Il purificatore d’aria, chiamato anche depuratore d’aria, è uno strumento elettrico che troviamo all’interno di ambienti chiusi, come case domestiche, bar e ristoranti e ha lo scopo di eliminare germi e batteri presenti nell’aria o di eliminare cattivi odori come quelli causati dal fumo delle sigarette.

In pratica è una sorta di attrezzo che rende più pulita l’aria che respiriamo portando al minimo il rischio di allergie e di malattie respiratorie. Essendo uno strumento molto importante per la salute di ognuno di noi e ancora poco conosciuto e diffuso, vogliamo soffermarci sui benefici che porta e sul suo corretto funzionamento.

I vari tipi di purificatori

Generalmente ogni sanificatore è composto da uno o più filtri e da una ventola. I filtri hanno il compito di attirare a sè i composti o germi presenti nell’aria, d’imprigionarli e di far uscire, attraverso la ventola, aria pulita e igienizzata. Per questo motivo i filtri sono molto importanti così come la loro manutenzione periodica in modo da ottenere sempre un ottimo risultato.

In base al filtro in azione possiamo trovare diversi purificatori:

        • purificatore con filtro HEPA High Efficiency Particulate Air filter: è il più conosciuto ed è in grado di intrappolare le particelle di batteri fino a 0.3 micrometri. Queste microparticelle possono essere la polvere, il polline, gli acari o i batteri. La sua manuntenzione va eseguita ogni otto/dodici mesi di utilizzo;
        • purificatore con filtro a carbone attivo: è conosciuto per la sua capacità di intrattenere i composti organici volatili, ovvero quelli prodotti dai mobili o pavimenti in legno, dalle vernici delle pareti o dal fumo passivo di sigarette che sono molto pericolosi per l’uomo in sè;
        • purificatore ad ozono: con questo meccanismo i batteri vengono eliminati grazie al rilascio di ozono;
        • purificatore con ionizzatore: questo tipo di depuratore non è dotato di filtro ma rilascia degli ioni nell’aria che hanno il compito di andare ad appesantire i batteri presenti in essa e di farli cadere e attaccare in un punto ben preciso che di solito si tratta di una piastra metallica;
        • purificatori ad acqua: molto utili se si vogliono elimanere gli odori da cucina. Da tenere in considerazione che i filtri di questo purificatore devono essere cambiati tra i tre e i sei mesi di utilizzo e hanno un costo leggermente più elevato;
        • purificatore con sistema UV-C: questo tipo di depuratore d’aria è in grado di uccidere il materiale genetico di batteri e germi e di inibire la riproduzione e la proliferazione.

Quali sono i benefici?

I purificatori d’aria sono consigliati per tutte le persone, da grandi a piccini, da giovani ad anziani e in modo particolare per le persone:

        • che soffrono di allergie come quelle alla polvere, agli acari o ai peli di animali;
        • che hanno problemi asmatici;
        • che fumano in casa;
        • che tengono animali domestici in casa, come ad esempio il gatto in quanto la lettiera può rilasciare un cattivo odore.

Il purificatore d’aria è consigliato da molte persone in quanto è in grado di mantenere la salubrità del vostro ambiente domestico e quindi di respirare aria più pulita. Inoltre è in grado di ridurre notevolmente la creazione di muffa su mobili o pareti.

Quale purificatore scegliere?

Ci sono vari tipi di purificatori a prezzi diversi. Possiamo trovare quelli che costano 25 euro e quelli che costano quasi 1000 euro. In questa variazione di prezzo possiamo trovare molti modelli che differiscono in potenza, dimensioni, caratteristiche tecniche, marca ect…

Quando si procede all’acquisto è importante prestare attenzione innanzitutto all’utilizzo dello strumento o meglio al risultato che si vuole ottenere, poi è bene informarsi anche della sua potenza, del suo consumo e soprattutto della sua rumorosità, in quanto essendo un apparecchio elettrico può generare rumori fastidiosi quando è in azione.

Se siete interessati a procedere all’acquisto di un purificatore d’aria vi consigliamo questo sito www.migliorpurificatorearia.it dove è possibile trovare i migliori sanificatori d’aria in commercio.